La Gematria di Moshiach e Nachash: la Cabale e l'unico Logos Salvatore

Insegnamento sul valore profondamente mistico della numerologia nei termini ebraici

Il rabbino Michael Ezra afferma inoltre:

“I nostri #saggi spiegano che in #Gematria, le parole #ebraiche, #Moshiach (מָשִׁיחַ #Messia) e #Nachash (נָחָשׁ #Serpente), hanno lo stesso valore numerico 358”.

In ebraico non esiste un sistema numerico. Le lettere stesse stanno in piedi come numeri. Così ogni parola è un numero.

La parola serpente / נָחָשׁ “Nahash:” suora (50)-het (8)-shin (300). Totale: 358.

La parola messia / מָשִׁיחַ “Meshiach:” mem (40)-shin (300)-yod (10)-het (8). Totale: 358.

Rabbino Jacob ben Cohen dichiara apertamente che “il Messia è un serpente”.

Non solo il #serpenteMessia e redentore degli ebrei è il Messia, lo #SepherHaZohar afferma: “Il #SantoSerpente è la fonte, la radice e l’essenza per tutta la sacra luce rivelatrice di Dio”.

Quando il serpente appare nel giardino, la parola usata è Nacash. Il significato della parola è “sussurrare sottilmente” come il nostro subconscio ci sussurra spesso una voce distruttiva, dettata dalla razionalizzazione dei processi interiori attraverso l’intelletto. La radice della parola Nacash, però, ha il suo significato nel concetto di “apprendimento per esperienza personale”. Il valore numerico della parola Nacash, quando calcoliamo il valore delle lettere, è di 358.

Questo diventa interessante quando si comincia a guardare la parola Messia, che in ebraico è Mashiach e che significa strisciare, imprimere o risvegliare, potenziare la #coscienza dell’#uomo per lo scopo della liberazione spirituale. Il Messia è l’uomo che disciplina, o che disciplina se stesso per essere ricettivo e sensibile alla #Luce (eredità) dello spirito dell#Uno per riparare disinteressatamente la rottura di coscienza tra sé e il suo Creatore. Quando la somma del valore delle lettere, in questa parola, si calcola anch’essa è pari a 358, quindi abbiamo un rapporto speciale che viene a crearsi tra le due parole.

Ricordate, nel #NuovoTestamento, troviamo che Gesù è la “#lucedelmondo”. Perché fu fatto questo? Lo #Zohar insegna che il serpente è “la fonte di #luceuniversale”.

Il rabbino Geoff Dennis scrive: “Il serpente è l’aiutante dell’uomo, che fornisce l’#illuminazione”.

Così, dopo aver letto questo insegnamento del #GranMaestro tratto dalle sue letture, guardate il simbolo di #Milano e meditate verso chi indirizzare la vostra devozione.